Chatta con noi
Contatta il nostro Servizio Consumatori
Trova il tuo prodotto
Cane
Gatto
Trova il tuo prodotto
Scopri l'alimentazione più indicata per il tuo Cane
Trova il tuo prodotto
Scopri l'alimentazione più indicata per il tuo Gatto

Come potenziare la massa muscolare del cane?

Potenziamento muscolare del cane: l’alimentazione da seguire 

Lo stile di vita dei nostri amici animali è sempre più vicino a quello dell’uomo. Alimentazione, attività fisica e vita sana sono i punti cardine per far sì che cani e gatti siano in salute. La sedentarietà, una nutrizione inadeguata, la mancanza di stimoli esterni sono tutti fattori che possono favorire l’insorgenza di patologie muscolo-scheletriche, cardio-vascolari ed endocrine importanti, in particolare in età senile.

 

Quando si decide di adottare un cane bisogna essere consapevoli del fatto che avrà bisogno di tante attenzioni, e per farlo crescere in modo sano, sarà importante investire sia tempo che denaro. Il medico veterinario dovrà essere un punto di riferimento, da consultare sotto ogni aspetto sia per la salute, sia per consigli sul comportamento. L'alimentazione è tra i punti cardine di una vita sana, così come l'accrescimento muscolare; ecco quindi che un perfetto equilibrio in entrambi questi aspetti si conferma parte del percorso ideale di crescita del nostro amico a quattro zampe.

 

Alimentazione e accrescimento muscolare per il cane 

L’alimentazione va seguita in modo meticoloso nella fase di accrescimento del cucciolo. In questo periodo della sua vita si ha lo sviluppo del sistema muscolo-scheletrico, pertanto è fondamentale aiutare il cane con un’alimentazione che apporti ad esempio un elevato contenuto di proteine; nel cane anziano in salute non è necessario ridurre il contenuto proteico, ma la digeribilità e la qualità dovrà essere più elevata.

 

Di fondamentale importanza nel cane in accrescimento e nell’adulto atletico è bilanciare l’alimentazione con un giusto apporto di proteine, carboidrati, lipidi, sali minerali e acqua. Le proteine rappresentano i "mattoni" necessari per costruire organi e tessuti, oltre a favorirne la riparazione in caso di traumi. Nell’organismo inoltre le proteine sono i costituenti di enzimi ed ormoni, nonché delle molecole anticorpali per il funzionamento del sistema immunitario. Non ultimo, sono impiegate come fonte energetica.

 

Nell’alimentazione di un cane in attività l’apporto in proteine deve essere pertanto elevato (circa il 30% del fabbisogno energetico giornaliero); importante è scegliere prodotti commerciali che puntino sulla qualità della materia prima, con proteine di alto valore biologico. La carenza di proteine può manifestarsi nel cane con zoppie, mantello opaco, debolezza, pelle secca e minore capacità di riparazione dei tessuti (ferite, traumi), maggiore facilità ad ammalarsi, perdita di peso.

 

le carni più utilizzate dalle industrie mangimistiche sono quelle di pollo, tacchino e maiale, ma per particolari esigenze dei nostri pet possiamo trovare anche soluzioni con pesce (ad esempio con salmone; contiene omega 3 e 6, acidi grassi essenziali con molte proprietà benefiche). I carboidrati rappresentano un fondamentale carburante per la produzione di energia. In cani atletici o in accrescimento l’apporto  deve essere del 30% circa. Le fonti alle quali attingere sono varie e numerose: mais, riso, glutine, frumento, farina di soia ecc. Importante in questo senso è valutare in modo accurato gli elementi da poter introdurre nel regime alimentare di cani che soffrono di allergie o intolleranze alimentari.

 

Non bisogna considerare i lipidi (grassi) come elementi negativi dell’alimentazione: è importante però saperli scegliere. Acidi grassi essenziali come gli Omega 3 e 6 sono noti per tanti benefici apportati alla salute: ad esempio la loro presenza nel mangime contribuisce al mantenimento dello stato di salute e della bellezza del mantello dell’animale.

 

Le vitamine A, C ed E sono importantissime per numerose funzioni vitali. La vitamina E contribuisce a a mantenere in salute della pelle e del peloe, insieme alla vitamina C, è un importante antiossidante naturale per contribuire al contrasto dei radicali liberi alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo. L'acqua deve essere sempre lasciata a disposizione dell’animale e cambiata quotidianamente. Variazioni significative del consumo di acqua giornaliero da parte del cane, devo costituire un segno di attenzione, suggerendo al proprietario di consultare il medico veterinario.

 

La scelta dei prodotti da acquistare per il proprio cane è ampia. Tra questi vi è la linea Purina Pro Plan, formulata da medici veterinari e nutrizionisti Purina,  con l’impiego di materie prima di alta qualità e formulazioni innovative.

 

In caso di alimentazione destinata a un cane ancora cucciolo è possibile scegliere ad esempio la linea di crocchette OptiStart, suddivise in Mini Puppy, Medium Puppy, Large Athletic Puppy e Large Robust Puppy, contenenti sia i nutrienti necessari per un corretto sviluppo muscolare dell’animale che sostanze, come il colostro, noto per il suo contributo allo sviluppo delle difese dell’organismo.

 

In età adulta le esigenze del cane cambiano, ad esempio nel caso di un animale attivo e atletico l’alimentazione deve variare di conseguenza. Una soluzione è offerta dall’alimento completo Pro Plan All Sizes Adult Performance OptiPower, adatto a cani di tutte le taglie, specificamente studiato per soddisfare i fabbisogni di cani attivi,  sottoposti ad esercizi fisici prolungati o attività intense, come lo sport o il lavoro.

 

 

Attività fisica per cani 

Come anche per le persone per incrementare e tonificare la massa muscolare è necessario fare allenamento. Buone pratiche possono essere il nuoto, i percorsi ad ostacoli dell’agility, o gli esercizi con la palla del flyball, attività che permettono anche di allenare le capacità cognitive e di rinforzare il rapporto proprietario-cane.

La scelta della alimentazione più adeguata deve essere sempre suggerita dal medico veterinario. Nel tempo, dovrà essere anche adattata in base all’età ed alla condizione dell’animale; ciò vuol dire che un alimento prescritto ad un cane da cucciolo dovrà essere sostituito da un altro differente quando arriverà all’età adulta. Altro aspetto da considerare sarà l'attività fisica svolta dal pet: un cane attivo dovrà adottare una razione con un maggiore apporto in calorie rispetto a un cane sedentario.