Chatta con noi
Contatta il nostro Servizio Consumatori
Trova il tuo prodotto
Cane
Gatto
Trova il tuo prodotto
Scopri l'alimentazione più indicata per il tuo Cane
Trova il tuo prodotto
Scopri l'alimentazione più indicata per il tuo Gatto

Dermatite nel gatto: tipi, cause, sintomi e rimedi

Dermatite del Gatto: cause, tipologie e trattamenti

La dermatite è una problematica fisica che può colpire anche il gatto, come conseguenza diretta di cause sempre differenti e molteplici. Può essere di tipo allergico, data dalla presenza delle pulci, quindi atopica, cioè causata da un agente esterno, ma anche conseguente all’assunzione di cibo o come risultato diretto di una condizione di stress. Il gatto appare infastidito, si gratta, graffia e lecca la cute alla ricerca di sollievo. Il prurito può mostrarsi in modo insistente, con pustole, escoriazioni, irritazioni e croste, piuttosto fastidiose per il felino. Comprendere il suo malessere è importante per risolvere adeguatamente la problematica.

 

Dermatite del gatto, cos’è 

 

Il gatto è un animale delicato e può andare incontro a problematiche cutanee come la dermatite, un’irritazione della cute causata dal contatto o da agenti esterni. Questa fastidiosa presenza, come anticipato, procura al gatto una condizione di forte prurito che lo spinge a leccarsi e grattarsi con insistenza. Per debellare la problematica è prima necessario individuare la causa, così da curare le lesioni cutanee e le irritazioni conseguenti al fastidio. Il micio potrebbe agire con insistenza, leccando e graffiando la parte, fino a strappare il pelo ed esponendo la cute irritata e magari sanguinante. Molto probabile la formazione di puntini, pustole, vescicole, ulcere dall’aspetto doloroso e infetto, con pelo stressato, opaco e assente in alcune parti del corpo.

 

Tipologie di dermatite 

 

Le tipologie di dermatite sono varie e piuttosto complicate da diagnosticare, tanto da incidere sul benessere del micio. La dermatite più comune, di carattere stagionale, è quella provocata dalla presenza delle pulci e, in particolare, dalla loro saliva, ma anche da acari delle orecchie e della rogna felina, seguita dalla dermatite causata dalle allergie alimentari. In questo caso, può insorgere come reazione alla presenza o ingestione di sostanze tossiche, medicinali oppure risultare atopica, ovvero prodotta da un allergene presente nell’ambiente, come ad esempio il polline. Infine, il gatto può mordersi e leccarsi con furia perché frustrato, provocando così una dermatite da stress: il micio potrebbe essere angosciato a causa di un cambio di abitudini, oppure per l’arrivo di un nuovo membro familiare, un trasloco o anche perché vittima di aggressioni da parte dei propri simili. La dermatite è definita anche miliare per via della formazione di tanti puntini e foruncoli: potrebbe trattarsi in questo caso di un sintomo che avvisa della presenza di una malattia o di una problematica in corso.

 

Dermatite del gatto: cure 

 

Le cure sono tante, come ad esempio creme, bagni e lozioni per contrastare la dermatite data dalla presenza dei parassiti, prevenibile con l’applicazione di specifici prodotti parassitari. Per quanto riguarda la dermatite atopica, è bene chiedere supporto al veterinario che potrà consigliare il prodotto più indicato, adatto a ridurre gradualmente irritazione e fastidio. La dermatite da stress si affronta riportando in equilibrio le abitudini del micio, introducendo le novità e i nuovi amici in modo graduale, così da permettergli di familiarizzare con la situazione che gli crea stress.

 

Per quanto riguarda le dermatiti causate da allergie alimentari si raccomanda di consultare il medico veterinario, che potrà consigliare la dieta più adatta ed equilibrata. Spesso un prodotto ipoallergenico può agevolare la fase di guarigione, come ad esempio l’alimento dietetico PURINA PPVD Hypoallergenic™ HA St/Ox, specificamente formulato per la riduzione di intolleranze a ingredienti e sostanze nutritive, con fonti selezionate di proteine e carboidrati. Con l’alimento completo di mantenimento PRO PLAN® DERMA PLUS, Purina offre un’importante alternativa per i gatti con cute sensibile, per aiutare a limitare l’eccessiva di perdita di pelo e per controllare la formazione di gomitoli di pelo nel tratto digestivo.