Chatta con noi
Contatta il nostro Servizio Consumatori
Trova il tuo prodotto
Cane
Gatto
Trova il tuo prodotto
Scopri l'alimentazione più indicata per il tuo Cane
Trova il tuo prodotto
Scopri l'alimentazione più indicata per il tuo Gatto

Come addestrare un cane a fare la guardia

Come si addestra il cane a fare la guardia

 

Fare la guardia è una capacità innata che tutti i cani possiedono, con predisposizioni differenti legate anche alla razza di appartenenza. La garanzia di avere un olfatto, un udito e una vista davvero molto sviluppati, consente a questi quadrupedi di percepire la presenza di eventuali anomalie e intrusioni all’interno di quello che considerano il loro territorio, allertando i proprietari.

 

Erroneamente si pensa che il cane sia in grado di affrontare da solo gli intrusi, in realtà il concetto di guardia è legato semplicemente all’azione comunicativa dell’allarme, per cui la supervisione del proprietario è sempre necessaria. Ecco come addestrare un cane da guardia, insegnandogli qualche trucco affinché possa sfruttarlo all'occorrenza.

 

Difendere spazi e confini 

 

Sicuramente non è facile educare un cane a fare la guardia, me è possibile formarlo alla difesa del territorio di appartenenza, quindi alla casa e al suo nucleo famigliare. Meglio impartire questi insegnamenti durante la prima fase della sua vita, quando ancora cucciolo sarà in grado di apprendere attività e Comandi con maggiore facilità. L’obiettivo è quello di migliorare il suo istinto naturale nel dare l’allarme, così da individuare correttamente pericoli e problematiche. In qualità di guardiano, il quadrupede deve poter contare sul supporto dell’uomo, il quale è chiamato a rendere la casa sicura e inaccessibile.

 

Una serie di piccoli accorgimenti potrebbero migliorare la sua guardia in assenza del proprietario, ad esempi posizionando fuori dal cancello un cartello indicativo della sua presenza: il classico “attenti al cane”. La recinzione dovrà risultare solida, impossibile da superare e con la presenza di una rete o una copertura che gli impedisca di infilare la testa fra le grate. Il cane potrà girovagare per il giardino solo se il proprietario è presente nella dimora, ma sempre senza la possibilità di valicare i confini o di farsi raggiungere da mani estranee.

 

Addestramento e consigli 

 

Per avviare un addestramento per i cani da guardia e migliorarne l’istinto è importante valorizzarne le capacità, elogiando ogni qualvolta verranno segnalate eventuali situazioni di allarme. Risulta indispensabile imparare a riconoscere il linguaggio, sia il tipo di abbaio che il dialogo non verbale del corpo. Il giro di ricognizione della casa e del giardino andrà effettuato regolarmente, conducendo il cane al guinzaglio e premiandolo per ogni azione positiva, educandolo a non accettare cibo o prodotti alimentari da estranei, così da proteggere la sua sicurezza senza imbattersi nei pericolosi bocconi avvelenati. Per tenere a bada l’incredibile ingordigia del quadrupede, è importante abituarlo sin da cucciolo ad accedere unicamente al suo cibo, magari con porzioni sostanziose così da abbattere lo stimolo della fame.

 

Il cane deve assimilare i comandi di base quindi l’importanza del “No” e del “Fermo”, così da attuarli ogni volta che cercherà di assaggiare qualcosa per strada.

 

Cani da guardia: le razze più indicate 

 

Alcune razze sono maggiormente predisposte alla difesa e alla guardia della casa, situazione che migliora se vivono in piccoli branchi composti da due o più cani. Le più predisposte per questo genere di attività si possono suddividere in base alla taglia o alla propensione all’apprendimento delle regole e dei comandi legati alla guardia

 

 

I cani da guardia taglia piccola 

  • Jack Russel: tenace e coraggioso, è un cagnolino scattante e indomito, tanto da trovare spazio come guardiano della casa;
  • Yorkshire Terrier: piccolo e dall’aspetto carino, è in realtà un cane particolarmente territoriale, in grado di avvisare in caso di pericolo o se il proprietario si trova in difficoltà;
  • Pinscher Nano: fiero e deciso, è molto intelligente: si affeziona particolarmente al proprietario tanto da risultare molto protettivo.

 

I cani da guardia taglia media 

 

  • Schnauzer medio: equilibrato e tenace. Si affeziona molto al proprietario e la sua diffidenza verso gli estranei lo trasforma in un buon protettore del focolare;
  • Rottweiler: forte e massiccio, è un animale che sa mettere tutti in riga, in particolare se qualcuno lo minaccia o se il proprietario è in pericolo.
  • Cane Corso: sa difendersi con pochi ringhi e qualche abbaio di avviso. Se qualcuno mina la sicurezza della sua casa è in grado di incutere timore solo con la sua presenza e qualche avvertimento sonoro.

 

I cani da guardia taglia grande 

 

  • Dobermann: deciso, intelligente e sicuro, è un amico molto affettuoso e coccolone che può trasformarsi in un cane da guardia se qualcuno insidia il proprietario. L’educazione è fondamentale per gestire il forte carattere;
  • Pastore Tedesco: affettuoso e intelligente, è il cane da guardia per eccellenza: particolarmente coraggioso, non indietreggia se c’è da difendere il suo territorio e stanare gli intrusi;
  • Pastore Maremmano: piuttosto indipendente, non è un amante delle smancerie. Se qualcuno minaccia la sua famiglia umana può diventare aggressivo anche grazie a quell’innata diffidenza che mostra verso gli estranei.

 

Per facilitare le fasi educative è possibile chiedere il supporto di un addestratore esperto che potrà illustrare i comandi da utilizzare e le strategie per modulare la propensione personale del cane in favore di una migliore difesa casalinga. Per memorizzare le regole è bene mettere in atto il rinforzo positivo attraverso piccoli premi, magari qualche crocchetta o biscottino da consegnare ogni volta che il nostro amico a quattro zampe agirà correttamente.

 

Purina ha creato una linea di biscotti per cani, ottimi anche per la salute di denti e gengive. Gli snack Purina Pro Plan Biscuits sono altamente golosi, protetici e salutari, perfetti come premio da offrire al cane e disponibili anche nella versione light. La linea Friskies arricchisce l’offerta con snack senza l'aggiunta di coloranti, aromi o conservanti artificiali, come Cookies, deliziosi e croccanti snack aromatizzati con pollame, oppure con Biscuit e Shapes.