Chatta con noi
Contatta il nostro Servizio Consumatori
Trova il tuo prodotto
Cane
Gatto
Trova il tuo prodotto
Scopri l'alimentazione più indicata per il tuo Cane
Trova il tuo prodotto
Scopri l'alimentazione più indicata per il tuo Gatto

Cistite nel gatto: i sintomi, le cause e alimentazione

Cistite nel gatto: come accorgersene 


La cistite può rappresentare una problematica mediamente frequente nell'esistenza del gatto, pronta a manifestarsi con difficoltà a urinare, miagolii e lamenti durante la minzione, nonché eventuale presenza di sangue nella lettiera. Considerato come l'apparato urinario del felino sia molto delicato, soprattutto in presenza di animali sterilizzati, è bene monitorare il comportamento del gatto e riferire tempestivamente quanto osservato al veterinario, affinché possa essere intrapreso il migliore percorso di guarigione. Ma quali sono le cause e i sintomi della problematica, quindi come curarla?

 

Cistite nel gatto: sintomi e cause 

 

La cistite è un'infiammazione della vescica e dell'uretra del gatto, capace di rendere la minzione molto dolorosa o, nei casi più gravi, di impedire completamente all'animale di urinare. Fortunatamente, per i proprietari è abbastanza semplice riconoscere la presenza di questa problematica, poiché vi sono comportamenti e sintomi facilmente identificabili. Innanzitutto, il gatto potrebbe miagolare nervosamente durante l'uso della lettiera, un segnale associato al dolore nel tentativo di emettere l'urina. Ancora, il gatto potrebbe rifiutarsi di usare la lettiera stessa, poiché associata al disagio fisico, quindi incominciare a leccarsi compulsivamente l'area dei genitali. Non ultimo, soprattutto nei gatti maschi sterilizzati, la cistite potrebbe presentarsi anche sotto forma di tracce di sangue nell'urina, rilevabili al momento della pulizia della sabbietta.

Le cause del disturbo sono le più svariate, a partire dall'alimentazione, come un’alimentazione non equilibrata, o composta da cibi di scarsa qualità. Questa condizione può causare infiammazione dell'intero tratto urinario e, nei casi più complessi, può incentivare la formazione di pericolosi calcoli. Ancora, la cistite può essere dovuta a infezioni batteriche, non solo dell'uretra e dei reni, ma anche a livello intestinale, o per stress.

Molto più raramente, il disturbo può essere conseguenza di altre infezioni sistemiche, come FIV e FELV, nonché sintomo di alcuni tumori.

 

Come curare la cistite del gatto, alimentazione a supporto 


Rilevati i primi sintomi della cistite, il proprietario deve avvisare il veterinario, provvedendo con celerità qualora il gatto non riuscisse minimamente a svuotare la vescica. Lo specialista procederà con alcune indagini ed esami per comprendere la natura del problema, come l'analisi delle urine, il monitoraggio della temperatura corporea, l'ecografia per vagliare lo stato dei reni e molto altro ancora. Se necessario, il veterinario stesso provvederà allo svuotamento della vescica anche avvalendosi di appositi cateteri, dopodiché fornirà l'adeguata cura farmacologica per evitare che il disturbo si ripeta, ad esempio con un antibiotico mirato per debellare le infezioni batteriche.

 

Come già accennato, molto dovrà essere fatto anche sul fronte dell'alimentazione. La cistite è infatti spesso il segnale di un’alimentazione non adeguata, composta da cibi di scarsa qualità, tali da non permettere al gatto di assumere tutti i principi nutritivi di cui ha bisogno e di ottenere una corretta idratazione. Il primo passo è quello di fornire al gatto facile accesso all'acqua fresca, mantenendo la ciotola ben pulita o installando una piccola fontanella. Il gatto è un animale che notoriamente non beve in grandi quantità, bisognerà quindi garantire un sufficiente apporto di acqua anche nei pasti, prediligendo cibi umidi equilibrati e ricchi di liquidi, ma anche alimenti secchi appositamente pensati per il benessere delle vie urinarie.

 

Purina è da sempre attenta al benessere urinario dei gatti e, nel tempo, ha sviluppato le più svariate proposte per assicurare un’alimentazione sana ed equilibrata. La linea PURINA PRO PLAN VETERINARY DIETS, ad esempio, offre l'ottimo PPVD URINARY UR ST/OX, un alimento dietetico completo e bilanciato per i gatti soggetti a calcoli, specificamente formulato per la dissoluzione dei calcoli e per ridurre le ricadute. Le numerose alternative di PURINA PRO PLAN, invece, rappresentano validi alimenti completi e di mantenimento formulati per le diverse esigenze specifiche dei gatti, in particolare la linea STERILIZED è pensata proprio per il benessere delle vie urinarie. PRO PLAN STERILIZED Secco, grazie alla formula OPTIRENAL, aiuta inoltre a supportare reni sani.