Chatta con noi
Contatta il nostro Servizio Consumatori
Trova il tuo prodotto
Cane
Gatto
Trova il tuo prodotto
Scopri l'alimentazione più indicata per il tuo Cane
Trova il tuo prodotto
Scopri l'alimentazione più indicata per il tuo Gatto

Alimentazione del gatto sterilizzato

La sterilizzazione è un intervento chirurgico per impedire la riproduzione dei gatti attraverso la rimozione delle gonadi (ovaie, testicoli). In seguito a questa procedura, e i conseguenti cambiamenti ormonali, gli animali tendono a modificare il loro comportamento, divenendo meno sensibili alla ricerca del partner, e di conseguenza quindi meno attivi. Per questo motivo l’alimentazione del gatto sterilizzato va curata in maniera particolare.

 

Il metabolismo energetico si riduce di circa il 20% negli animali operati e, per contenere il rischio del sovrappeso, le calorie introdotte con la razione devono risultare inferiori al normale, impiegando prodotti alimentari che prevedono la riduzione dell’apporto di grassi.

 

Un’altra strategia importante per mantenere sotto controllo il peso del gatto sterilizzato è il movimento. Ad esempio, il gatto può essere mantenuto impegnato con giochi aumentando il suo livello di attività fisica e impedendo che mangi per noia. Può anche essere utile accrescere il dispendio energetico del micio mentre consuma il cibo. Ad esempio, mettendo le ciotole in posti particolarmente difficili da raggiungere, il gatto sarà incoraggiato a trovare il modo giusto per procurarsi il cibo.

 

Come scegliere il cibo per il gatto sterilizzato

Premesso che il medico veterinario potrà offrirvi tutti i suggerimenti e consigli del caso, è importante prestare particolare attenzione a come alimentare un gatto sterilizzato.

 

Con l’obiettivo di mantenerlo sempre in piena salute, ecco le regole da seguire per scegliere il miglior cibo per il proprio gatto sterilizzato:

 

  • Scegliere i croccantini per i gatti sterilizzati o castrati: non sono uguali a quelli degli altri. Hanno una minore concentrazione energetica, contengono meno grassi, meno carboidrati e sono più ricchi di fibra. In questo modo contribuiscono al mantenimento del corretto transito intestinale.
  • Alternare il cibo secco a quello umido: il gatto sterilizzato può correre il rischio della formazione di calcoli urinari. Il problema è accentuato dal fatto che il gatto generalmente non è portato a bere tanto; per questo bisogna alternare le crocchette con il cibo umido, che è più ricco di acqua.
  • Fare attenzione alla quantità: il cibo non deve essere somministrato in maniera eccessiva. È importante seguire il dosaggio consigliato sulla confezione, in modo che la razione giornaliera di cibo sia suddivisa in due o tre porzioni, invece di riempire tutta la ciotola e lasciarla a disposizione per l’intera giornata. Spesso, infatti, il gatto non mangia per fame ma semplicemente perché si annoia.

  

Miglior cibo per gatti sterilizzati

Il cibo per gatti sterilizzati deve tenere conto del loro benessere. Soprattutto, va prestata attenzione al loro apparato urinario, che è più delicato rispetto a quello degli animali che non sono stati sottoposti alla sterilizzazione.

PURINA Pro Plan® Sterilised è la linea di alimenti completi con combinazioni di ingredienti calibrate, formulati per contribuire al mantenimento della salute dei gatti sterilizzati grazie alla gestione del peso corporeo ed al mantenimento del tratto urinario, nonché al funzionamento dei reni con la formula OPTIRENAL®.

 

È capace di proteggere il tratto urinario dalla formazione dei calcoli, permette di conservare un adeguato peso corporeo e, avvalendosi della formula OPTIRENAL®, mantiene sani i reni.

Sono disponibili vari prodotti della linea PURINA Pro Plan: Sterilised Secco, Sterilised Patè, Sterilised in Salsa, Sterilised in Gelatina.