Chatta con noi
Contatta il nostro Servizio Consumatori
Trova il tuo prodotto
Cane
Gatto
Trova il tuo prodotto
Scopri l'alimentazione più indicata per il tuo Cane
Trova il tuo prodotto
Scopri l'alimentazione più indicata per il tuo Gatto

Blog

Anno
Categoria

Gatto che perde pelo: cause e rimedi

Soprattutto in concomitanza con l'arrivo delle stagioni più calde dell'anno, può capitare che il gatto di casa cominci a perdere pelo, anche in modo abbastanza copioso. L'aumento della temperatura, infatti, porta al cambiamento del manto, con il felino che si disfa della calda coltre tipicamente invernale per approdare a una copertura pilifera più leggera e rinfrescante. Eppure, a volte l'intensità di questa perdita può sconfinare oltre ai limiti di quanto fisiologicamente normale, in particolare quando avviene nei periodi più freddi o, ancora, quando la caduta è talmente intensa da lasciare completamente glabre intere chiazze di pelle.

Comportamento Gatti: come capirlo ed instaurare un rapporto

Fra i vari animali domestici, il gatto rappresenta di certo uno degli esemplari più affascinanti. Noto per la sua indipendenza e per il suo atteggiamento spesso imperscrutabile, per i proprietari non è sempre semplice comprenderne il comportamento, né capire quale sia la modalità più indicata per instaurare un rapporto di fiducia reciproca.

Alimentazione cani anziani: quali alimenti privilegiare

Anche il cane di casa invecchia: come per tutti gli esseri viventi, il tempo passa inesorabile e rende il percorso più lento e spesso pieno di problematiche. Dal passo claudicante e faticoso, alla lentezza nell’alzarsi e sedersi, passando per la perdita di denti ed energia, nonché una progressiva riduzione della vista e dell’udito. I muscoli sono meno tonici, articolazioni e ossa più doloranti e fragili, il pelo appare meno lucido e sano, con sfumature di bianco e grigio evidenti in animali dal manto scuro, mentre l’intestino è più delicato

Castrazione gatto maschio: convalescenza e alimentazione

La castrazione di un gatto maschio è un momento importante nel corso della sua vita ed è opportuno affrontarlo con la giusta preparazione. Dal punto di vista clinico non sono necessari particolari accorgimenti ma per evitare eccessivi stress è bene presentarlo all’appuntamento con il veterinario a digiuno da almeno 8 ore. L’operazione è poco invasiva ciononostante, occorrerà avere particolare cura del proprio felino, coccolandolo se possibile un po’ più del solito.

Cosa non possono mangiare i cani: elenco completo degli alimenti vietati

Assicurare al cane un'alimentazione sana, equilibrata e corretta è l'obiettivo che ogni proprietario deve perseguire così da assicurare all'amico un'alta qualità della vita. Del resto, una razione giusta e bilanciata è il modo migliore per scongiurare malattie, l'arrivo di problematiche fisiche e l'avanzare del tempo. Un cane che si nutre in modo adeguato è in grado di conservare la sua energia e la voglia di essere sempre attivo e scattante. Per questo i prodotti dovranno risultare di qualità, adatti per la digestione, tenendo in considerazione fattori importanti come taglia, età e razza.

Come affrontare la sterilizzazione della gatta?

La sterilizzazione della gatta si effettua mediante un intervento chiamato ovariectomia. Si tratta di asportare le ovaie attraverso la pratica di un’incisione nell’addome. Ma come ci si deve preparare a questo tipo di intervento? Come deve essere organizzata la convalescenza della gatta dopo l’operazione? Spesso sono dubbi che possono subentrare, interrogandosi sui vantaggi e sugli eventuali svantaggi che può comportare la sterilizzazione della gatta. Vediamo di saperne di più.

Alimentazione del gatto: quanto e cosa deve mangiare?

Prestare attenzione all'alimentazione del gatto è uno dei compiti fondamentali del proprietario: la scelta di alimenti equilibrati, così come di un regime quotidiano che possa garantire un perfetto bilanciamento tra gusto e principi nutritivi, è infatti essenziale sia per la salute che per la longevità dell'animale. Eppure, non è sempre facile capire quanto il felino debba mangiare ogni giorno, considerando anche le sue peculiari preferenze. Naturalmente, la dieta del gatto varia a seconda dell'età e delle condizioni di salute, di conseguenza si rende sempre necessario il consulto con il medico veterinario. Quindi, quali linee guida seguire?

Quanto deve mangiare il cane in base a età e razza?

Alimenti e nutrienti: fattori fondamentali per il benessere fisico e cognitivo del cane. Una razione corretta ed equilibrata, che possa rispettare le sue esigenze, è l’obiettivo da perseguire per assicurargli serenità, energia, forza e salute. Il cane, discendente diretto del lupo e di cui conserva le abitudini prevalentemente carnivore, nel tempo ha modificato il suo stile alimentare grazie alla convivenza serrata accanto all’uomo. Trovando così nella ciotola prodotti anche di origine vegetale, fibre e cereali utili al mantenimento dell’equilibrio intestinale ed energetico. 

Come potenziare la massa muscolare del cane?

Lo stile di vita dei nostri amici animali è sempre più vicino a quello dell’uomo. Alimentazione, attività fisica e vita sana sono i punti cardine per far sì che cani e gatti siano in salute. La sedentarietà, una nutrizione inadeguata, la mancanza di stimoli esterni sono tutti fattori che possono favorire l’insorgenza di patologie muscolo-scheletriche, cardio-vascolari ed endocrine importanti, in particolare in età senile.

Crocchette per cani

Per assicurare il massimo del benessere e dell'energia all'amico cane, non si può di certo rinunciare a una dieta sana ed equilibrata. La corretta alimentazione, infatti, è uno dei pricipali fattori che influiscono sulla longevità del quadrupede, contribuendo al rinforzo del sistema immunitario, al mantenimento del peso corporeo ideale in relazione all'età e fornendo i principi nutritivi essenziali per il funzionamento degli organi e dei muscoli.

Scopri di più